Un tipico paesaggio di malta

Cari lettori,

con questo articolo apro una nuova rubrica che spero possa essere utile a tutti, giovani e meno giovani, dove vi parlerò delle mie esperienze dirette su alcuni viaggi significativi che ho fatto legati in particolar modo al mio lavoro. Ovviamente siete liberi di lasciare i vostri commenti, le vostre esperienze che possono arricchire quanto già scritto. Quindi non mancate di scrivere le vostre esperienze.

Una nuova esperienza: viaggio a Malta.

Da alcuni anni pensavo a Malta come una possibile opportunità per il mio lavoro; da tempo seguivo gli annunci su alcuni portali di lavoro professionale e avevo intuito le enormi possibilità che quest’isola poteva offrire.
Qualche mese fa mi contatta un’azienda di Malta e da quel momento inizia la mia avventura. Finalmente da un pensiero mi ritrovo con la famiglia in viaggio verso quest’isola con l’obiettivo principale di esplorarla e capire se poteva essere una possibile meta per un trasferimento.

In questo momento sono purtroppo in viaggio di ritorno verso Pisa; nove giorni sono volati (e sono consapevole che sono anche pochi) e il tempo trascorso a Malta comincia a diventare già un ricordo.

Ma che posso dire da questo primo viaggio?

Un posto bello dove la vita è ancora a misura d’uomo e allo stesso tempo pieno di contrasti dove il contesto generale fa apparire quest’isola come se il tempo si fosse fermato a circa vent’anni fa. Se ci si avvicina verso il mare appare evidente un’enorme speculazione edilizia, dove si possono notare costruzioni molto moderne che spesso fanno a pugni, ma molto caratteristiche, con costruzioni forse ristrutturate ma rimaste con le forme e i colori della Malta antica.
La mia personale sensazione è che Malta può essere un luogo dove puoi trovare grandi opportunità sia se lavori nei settori tecnologici ma anche professionali e imprenditoriali.

Ora la domanda cruciale che ho letto non so quante volte su siti di settore e blog: conviene trasferirsi a Malta? Se si quali sono i vantaggi?

Io credo che nessuno può dare una risposta chiara e precisa a queste domande, perché è troppo legata alla propria sensibilità e a cosa si sta cercando. Ognuno di noi può descrivere la propria esperienza diretta come sto facendo io così da trasmettere le proprie sensazioni, perplessità e forse opinioni su come si è vissuti in questa isola straordinaria e piena di sorprese.

Il primo impatto appena ci siamo immessi nella strada che dall’aeroporto ci avrebbe portato al nostro alloggio è stato al quanto forte. Immagina di notte, con la pioggia guidare un’auto con volante sulla destra…. Credimi, è stata un’esperienza che non dimenticherò mai!

L’indomani pronti per iniziare la nostra esplorazione. Per farti capire come ci è apparso il paesaggio, prova a pensare ad una città come Palermo,  e più in generale all’Italia del sud degli anni 60/70, componi bel puzzle ed ecco che ti appare Malta.
Poi giorno dopo giorno vivendo non solo da turisti ma la quotidianità abbiamo cominciato ad accorgerci che , al di là del paesaggio che a seconda della zona cambiava diventando più o meno bello e caratteristico , quest’isola offriva molto di più di quanto si può immaginare.

Un’esperienza unica, che ti fa immergere in una nazione multiculturale ed etnica intrisa di storia di diverse civiltà e quindi ricca di esperienza che non possono fare altro che arricchire la tua vita. Unite a queste caratteristiche uniche mettiamoci l’efficienza dei servizi, sanità e burocrazia impeccabile stile anglosassone. Penso che di più non si possa desiderare. E dei Maltesi? Potete immaginare che tipi sono, persone che hanno subito l’influenza di diverse culture non possono che essere ospitali e abituati ad avere stranieri sulla loro isola purché si rispettino le regole.

Ora siamo di ritorno in Italia e a breve ci immergeremo nuovamente nella quotidianità della nostra vita. Come trarre profitto da questo primo viaggio?

Cercherò di riflettere e fare le opportune valutazioni ed è molto probabile che ritorneremo in quest’isola, per vedere l’effetto che farà nel vederla la seconda volta . Non ho mancato ovviamente nel prendere alcuni contatti e fatto due colloqui con due diverse aziende di ‘ricerca personale’. Vedremo se potranno nascere delle opportunità.
Insomma un’esperienza che ha accresciuto molto la mia esperienza di vita e professionale mettendomi a confronto con nuove realtà.  Se mi trasferirò a Malta non possono ancora dirlo, forse sì o forse sceglierò un altro posto, tutto dipende da quello che mi offre, il tipo di lavoro ma sopratutto quello che più di ogni altra cosa che cerco è la possibilità di stare insieme con la mia famiglia e vivere una vita decorosa e più tranquilla dove lo stato ti mette a disposizione quei servizi e opportunità che sono la base per una vita ‘normale’.
Se sei un giovane, a prescindere se sei deciso a trasferirti in un’altra nazione oppure no,  ti consiglio vivamente di fare un’esperienza simile dove non solo potrai migliorare la tua lingua inglese, ma potrai fare un’esperienza di vita che ti farà crescere enormemente e che porterai per sempre con te.

Se vuoi avere informazioni precise su questa splendida isola vai al sito ufficiale: http://www.visitmalta.com/it/

Alla prossima.

Lascia una risposta

Avvisami dei
avatar
500
wpDiscuz
TI E' PIACIUTO L'ARTICOLO?
Unisciti alla mia community e ricevi regolarmente aggiornamenti gratuiti su questo argomento. E' disponibile subito un bonus e una guida gratuita per te!
Niente paura. I tuoi dati non saranno ceduti o condivisi con altri. La tua email sarà utilizzata esclusivamente da me per inviarti eventuali aggiornamenti.
Powered by Optin Forms