smartphone and costs

Sicuramente anche a te sarà capitato di leggere il dettaglio delle spese telefoniche del tuo smartphone e accorgerti che qualcosa non quadrava. Spese con voci che tu non hai mai sentito, promozioni o abbonamenti che tu non hai mai sottoscritto. Cosa è successo? Semplicemente quello che accade a milioni di persone che posseggono uno smartphone; sono stati attivati sul tuo smartphone abbonamenti indesiderati (noti anche come “sms premium“) che però tu in realtà non hai mai attivato, almeno volontariamente.

Smartphone e i Servizi a pagamento indesiderati

Questo ti pone davanti ad un grosso problema quando navighi con lo smartphone: fai molta attenzione a non cliccare su banner o altro tipo di pubblicità ‘ingannevole’ che a tua insaputa potrebbe essere la causa di attivazione di questi tipi di abbonamenti che non fanno altro che spillarti soldi dal tuo credito telefonico.


Spesso può anche capitare che credi di navigare utilizzando le soglie previste dal tuo piano tariffario e, invece, scopri che non ti hanno rinnovato la promozione e stai spendendo soldi senza neanche rendertene conto. Senza andare a perderci oltre con descrizioni tecniche su come e perché avvengono questi ‘fenomeni’ voglio mostrati come risolvere il problema così da non farti più spendere soldi inutili.

Procedura per disattivare gli sms

Questa procedura va alla radice del problema e ti blocca tutti gli sms in particolare quelli a sovrapprezzo. Per ottenere questo basta richiedere al proprio operatore mobile l’attivazione del “barring sms”. Si tratta di un servizio che blocca gli sms relativi a servizi premium, ovvero messaggi pagamento in decade 4x (in particolare 43, 44, 46, 47, 48 e 49) come oroscopo, chat, ricette e servizi vari. Dato che la procedura cambia a seconda dell’operatore di seguito elenco gli operatori principali:

  • Tim: puoi chiamare il 119 e richiedere all’operatore di mettere in numero in back list.
  • Vodafone: puoi chiamare il 190 e chiedere all’operatore l’attivazione del barring sms.
  • Wind: contatta il 155 e richiedi il blocco dei servizi a sovrapprezzo (può essere un blocco totale cioè chiamate a numerazione 899, 166, e sms, oppure soltanto il blocco parziale di uno dei due numeri).
  • Postemobile: devi inviare questo modulo sul sito o via fax richiedendo il blocco dei servizi a pagamento.

Attento però che questo tipo di blocco comporta anche la disattivazione di tutti quei servizi che hai attivato volontariamente come sms di alert o informativi provenienti ad esempio dalla tua, quindi a mio avviso pensaci bene prima d richiedere questo tipo di blocco.

Consigli per evitare di cadere vittima degli abbonamenti indesiderati

  1. Non cliccare sui banner, soprattutto su quelli sospetti. Se l’annuncio pubblicitario disturba la navigazione, cliccare sulla X che corrisponde al comando di chiusura ma FAI attenzione alla presenza di comandi simili, che potrebbero nascondere un reindirizzamento verso una pagina a pagamento. Attenzione anche a non sconfinare sull’area che potrebbe determinare l’attivazione del servizio;
  2. Non rispondere a SMS provenienti da numeri sospetti , soprattutto quelli che ricadono nella decade 4x;
  3. Non appena ricevi l’SMS di avvenuta attivazione, invia subito un SMS di risposta (il cui costo sarà secondo il proprio piano tariffario) con la sintassi  *Nome dell’abbonamento* STOP . Assicurati che tale modalità sia prevista dall’abbonamento: comunque le indicazioni sono spesso riportate nell’SMS di attivazione del servizio che hai appena ricevuto;
  4. Non concedere mai l’autorizzazione al trattamento dati da parte di Società Terze, evitando di apporre la propria firma sulla clausola contrattuale corrispondente. Leggere bene la parte relativa al trattamento dei dati personali, in ogni tipo di contratto che si intende firmare.
  5. Tieni sempre monitorato il tuo credito e, se ti accorgi di qualche addebito sospetto contatta subito il tuo operatore.
  6. A questa telefonata fai seguire un reclamo (meglio se scritto) oltre che verbale ribadendo la tua volontà di disattivare questi abbonamenti NON richiesti e chiedendo la restituzione di quanto indebitamente sottratto.
  7. Effettuare il barring degli SMS.

Se ti trovi in un una situazione di questo tipo ma non sei ancora riuscito a uscirne, non esitare a contattarmi cercherò di risponderti al più presto per risolverti il problema ‘Gratuitamente’ .

Se invece sei riuscito a risolvere condividi la tua esperienza a beneficio degli altri lettori così che i tuoi consigli potranno essere utile anche ad altri. Grazie.

Lascia una risposta

Avvisami dei
avatar
500
wpDiscuz
TI E' PIACIUTO L'ARTICOLO?
Unisciti alla mia community e ricevi regolarmente aggiornamenti gratuiti su questo argomento. E' disponibile subito un bonus e una guida gratuita per te!
Niente paura. I tuoi dati non saranno ceduti o condivisi con altri. La tua email sarà utilizzata esclusivamente da me per inviarti eventuali aggiornamenti.
Powered by Optin Forms