Insegnare ai Bambini a programmare

Con questo articolo voglio parlarvi di come oggi è possibile insegnare ai bambini a programmare giocando. Sì, oggi più che mai se sei un genitore è importante che tu capisca che il tuo bambino deve imparare non solo ad usare gli strumenti tecnologici, ma anche a conoscere la logica che c’è dietro.

In una società come la nostra sarà sempre più importante per il futuro dei nostri figli acquisire competenze informatiche, e prima iniziano più semplice sarà imparare.

Leggendo e documentandomi un po sulla rete per una mia ricerca e curiosità personale ho trovato utile quello che hanno fatto al Lego e Sony per quanto riguarda l’insegnare ai bambini cosa c’è dietro alla tecnologia facendoli divertire e giocare.

Ecco cosa voglio mostrarvi:

Il primo è Sony Koov, si tratta di mattoncini per costruzioni destinati ai più piccoli, abbinati però a un micro-computer che può essere programmato in maniera semplice tramite un’app. In questo modo il bambino si diverte giocando e coltivando la propria creatività nel realizzare oggetti di tutti i tipi grazie all’utilizzo dei 7 tipi di mattoncini traslucidi previsti.

Il secondo progetto è proposto dalla LegoLego Mindstorms . La Lego presenta una linea di prodotti che combinano mattoncini programmabili con motori elettrici, sensori, mattoncini Lego, pezzi lego Techic (ingranaggi, assi e parti pneumatiche) per costruire robot e altri sistemi automatici e/o interattivi (da Wikipedia).
LEGO Mindstorms può essere usato per costruire un modello di sistema integrato con parti elettromeccaniche controllate da computer. Praticamente tutti i tipo di sistemi integrati elettromeccanici esistenti nella vista reale (come gli elevatori o i robot industriali) possono essere modellati con Mindstorms.

Cosa né penate, genitori? Credete che possa valere la pena approfondire questo argomento? Come genitore e informatico di mestiere credo che né valga la pene, nel modo più assoluto. I nostri figli hanno bisogno di essere guidati a capire l’informatica nel modo giusto, altrimenti ci penseranno altri a farlo e forse non come vorremmo.

Allora papà e mamme date uno sguardo a questi progetti (googlando un po troverete molte informazioni) e fatemi sapere cosa né pensate. Sono sicuro che rimarrete sbalorditi su quante cose ci sono e che potete fare insieme ai vostri figli divertendovi con un gioco sano che non è il solito videogioco fine a se stesso.

Non mancate di esprimere i vostri commenti su cosa né pensate di questo modo di insegnare ai bambini e prepararli per un futuro sempre più competitivo e tecnologico.

Fonte principale delle mie ricerche: tom’sHarware.

Lascia una risposta

Avvisami dei
avatar
500
wpDiscuz
TI E' PIACIUTO L'ARTICOLO?
Unisciti alla mia community e ricevi regolarmente aggiornamenti gratuiti su questo argomento. E' disponibile subito un bonus e una guida gratuita per te!
Niente paura. I tuoi dati non saranno ceduti o condivisi con altri. La tua email sarà utilizzata esclusivamente da me per inviarti eventuali aggiornamenti.
Powered by Optin Forms