Come ho accennato in un articolo precedente il dispositivo mobile come il cellulare ormai non è solo uno strumento per telefonare anzi io credo che il più delle volte lo si utilizza sì per comunicare, ma non con la tradizionale telefonata.

Oggi usiamo tante funzionalità che lo smartphone ci mette a disposizione come messaggi sms, whatsup, social network e altri.
Una di queste che probabilmente non conosci o non conosci bene è la possibilità di utilizzare il tuo dispositivo come mezzo per collegarti ad internet. In termini tecnici questa funzionalità viene definita come ‘hot-spot’ o anche (Tethering e Router Wi-Fi).

Cosa vedremo in questo breve articolo:
  1. Cos’è e a cosa serve la funzionalità hotspot – Wi-Fi
  2. In quali casi dovresti utilizzarla

Iniziamo col rispondere alla prima domanda.

Cos’è l’hotspot o la condivisione Wi-Fi?

Semplice, una funzionalità che una volta abilitata, il tuo telefono diventa il mezzo che permette ad altri strumenti come tablet o pc portatili ad esempio, di collegarsi ad internet.

In quali casi posso utilizzare questa funzionalità?

Anche questa domanda è di facile risposta: quando ti trovi in una condizione in cui non disponi di una connessione internet. In questo caso allora puoi usufruire del tuo cellulare o del tuo tablet (certo anche il tablet ha la stessa funzione di ‘hotspot’) per collegare un dispositivo ad internet. In pratica sfrutti il tuo piano telefonico del cellulare/tablet per collegarti ad internet.

GUARDIAMO UN BREVE VIDEO MA PRIMA AIUTAMI SE TI FA PIACERE A PROMUOVERE QUESTO CONTENUTO

TI E’ PIACIUTO IL VIDEO? 


Ripercorriamo ora alcuni passi fondamentali:

Nel menu “Tethering Wi-Fi” o Hotspot a seconda del modello di cellulare che hai noterai la voce Router Wi-Fi. Una volta selezionata la voce di menu Tethering accederai alla gestione della condivisione della connessione internet. Cosa devi fare prima di abilitare la funzione?
Andando sul menù presente in alto a destra e visibile sotto forma di tre puntini in verticale noterai tre voci: Dispositivi consentiti, Configurazione, Impostazione time out.
Ti consiglio di andare in ‘configurazione’ e definire un nome alla tua rete, ovvero ciò che gli altri dispositivi vedranno comparire sul proprio display quando faranno la ricerca di reti Wi-Fi disponibili per effettuare la connessione, probabilmente troverai quello proposto “AndroidAP”, ma lo puoi cambiare con un nome personalizzato e di facile identificazione, tutto il resto puoi lasciare le impostazioni di default. C’è anche la possibilità di impostare un tempo limite dopo il quale la condivisione si spegne automaticamente, puoi lasciare tutto così com’è facendo attenzione a non impostare la rete come ‘pubblica’. Hai anche la possibilità di stabilire un tempo limite dopo il quale la condivisione si spegne automaticamente.
Non serve fare altro.
I dispositivi portatili o i computer che a questo punto vorranno sfruttare la connessione Internet condivisa dallo smartphone o dal tablet (in questo caso Android), non dovranno far altro che effettuare una scansione dei punti di accesso disponibili, e digitare la password precedentemente specificata in fase di configurazione.
Alla prossima.
TI E' PIACIUTO L'ARTICOLO?
Unisciti alla mia community e ricevi regolarmente aggiornamenti gratuiti su questo argomento. E' disponibile subito un bonus e una guida gratuita per te!
Niente paura. I tuoi dati non saranno ceduti o condivisi con altri. La tua email sarà utilizzata esclusivamente da me per inviarti eventuali aggiornamenti.
Powered by Optin Forms